Per gli operai agricoli di Matera c’è il nuovo contratto

Firmato il 25/2/2021, tra COLDIRETTI Matera, CONFAGRICOLTURA Matera, CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI e FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA-UIL, il nuovo CIPL per  gli operai agricoli e florovivaisti della provincia di Matera

Il presente contratto decorre dall’1/1/2020 e scadrà il 31/12/2022.

E.B.A.T.
Come programmato nei precedenti accordi, è stato costituito l’E.B.A.T. della Provincia di Matera.
L’Ente Bilaterale Agricolo Territoriale si occuperà di:
– incentivare il rispetto delle norme in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro
– effettuare il monitoraggio del mercato del lavoro finalizzato a promuovere l’incontro tra la domanda e l’offerta al fine di favorire il lavoro agricolo trasparente e tracciarle nella legalità
– realizzare le attività utili all’inclusione ed all’inserimento nella società dei lavoratori migranti
– riscuotere la contribuzione appositamente istituita dal C.P.L. per le attività dell’Ente
– emanare bandi che mirino al sostegno economico e sociale delle lavoratrici e dei lavoratori agricoli (interventi ad integrazione di malattia, infortuni e maternità).
L’E.B.A.T., inoltre, nell’ esercizio delle funzioni proprie dell’Osservatorio Provinciale, è sede unica di interpretazione autentica del C.P.L; all’Ente saranno indirizzati i quesiti circa la corretta interpretazione delle norme in esso contenuti e trasmessi esclusivamente a mezzo PEC. L’Ente, valutato il contenuto dell’istanza, trasmetterà entro 30 giorni dalla ricezione, la risposta al quesito.

Assistenza contrattuale
Le Organizzazioni firmatarie del presente CPL decidono unitariamente di confermare le quote sia a carico dei lavoratori sia a carico dei datori di lavoro. Stabiliscono che la trattenuta da effettuare sarà dell’0.60% di cui: 0.35% a carico del datore di lavoro e 0.25% a carico del lavoratore.
La percentuale da trattenere sarà calcolata su ogni giornata di lavoro stabilita in paga globale di fatto. Si precisa che la quota relativa a carico dell’azienda insieme a quella del lavoratore, sarà versata direttamente all’INPS come da convenzione stipulata tra le parti e l’INPS di Matera.

Welfare provinciale
Aumento e qualificazione delle prestazioni integrative per i lavoratori agricoli.
Le parti firmatarie del CPL, al fine di rendere operativo il fondo, già denominato extra-legem, concordano che la trattenuta da effettuare sarà dell’0.60% di cui: 0.35% a carico del datore di lavoro e 0.25% a carico del lavoratore.
La percentuale da trattenere sarà calcolata su ogni giornata dì lavoro stabilita in paga globale di fatto. Si precisa che la quota relativa a carico dell’azienda insieme a quella del lavoratore, sarà versata direttamente all’INPS come da convenzione stipulata tra le parti e l’INPS di Matera.

Tutela della maternità e della paternità
Oltre a quanto previsto dall’art. 38 del CCNL, si concorda di riconoscere n. 2 giornate di permesso retribuito al padre lavoratore per: nascita del figlio, adozione internazionale o affidamento preadottivo di un minore. Le anzidette giornate dovranno essere fruite entro e non oltre sette giorni decorrenti dall’ evento e dovranno essere richieste mediante esibizione del certificato di nascita, di adozione o di affidamento.

Interruzioni e recuperi per operai agricoli O.T.D.
L’operaio a tempo determinato ha diritto al pagamento delle ore di lavoro effettivamente prestate nella giornata. Nel caso di interruzioni dovute a causa di forza maggiore, nonché per ragioni di carattere tecnico e organizzativo, le ore di lavoro non prestate saranno retribuite solo ed in quanto il datore di lavoro abbia disposto che l’operaio rimanga nell’azienda a sua disposizione.

Aumento salariale provinciale
Le parti concordano che a tutti i lavoratori O.T.D. e O.T.I. sarà riconosciuto un incremento salariale pari al 2,2% per tutti i profili professionali, a decorrere dall’1/5/2021.

Trasporto e indennità di percorso
In riferimento al fenomeno consistente della mobilità dei lavoratori provenienti da altre regioni e che prestano la ¡oro attività lavorativa nelle aziende della provincia di Matera, si stabilisce che per i lavoratori che utilizzeranno il trasporto pubblico per raggiungere il posto di lavoro verrà rimborsato, da parte dell’ azienda, il costo dell’abbonamento riferito al periodo lavorativo. Nella eventualità che i lavoratori, per ragioni non dipendenti dalla propria volontà, dovessero utilizzare il proprio mezzo di trasporto, verrà riconosciuto un rimborso spese forfettario come dalle seguenti fasce chilometriche:

– da 31 a 60 km = € 5,00
– da 61 a 90 km = € 8,00
– oltre i 90 Km = € 10,00.

Attività dello Studio

Le attività dello Studio La Commara comprendono il complesso sistema delle attività e obblighi normativi sia per le aziende che per i privati, in un constesto di continuo aggiornamento e

Attività dello Studio

Chi Siamo

Lo studio associato La Commara, fondato nel 1988, opera in tutto il territorio nazionale con sede a San Giuseppe Vesuviano (Na) e dal 2012 anche nel Comune di Brugherio (MB). Grazie alla

LA-COMMARA-chi-siamo-2